Piero Lissoni

Architetto, designer e art director, Piero Lissoni (1956) dopo la laurea al Politecnico di Milano, nel 1986 fonda con Nicoletta Canesi lo studio Lissoni Associati, una realtà multidisciplinare, con sede a Milano, che sviluppa progetti d’architettura, interni e industrial design. Dieci anni più tardi nasce Graphx, lo studio grafico specializzato nello sviluppo di brand e immagine coordinata.
Nel 2013 è la volta di Lissoni Architettura e nel 2015 Lissoni Inc. con sede a New York, per seguire il mercato americano ed espandere la presenza internazionale dello studio.

Il lavoro dello studio, con uno staff di circa 70 persone, sviluppa progetti di architettura e interni, design e grafica, includendo ville, complessi residenziali, uffici, fabbriche, teatri, ristoranti e alberghi, barche, negozi, spazi commerciali, allestimento di mostre e stand fieristici, arredamento e illuminazione.

Piero Lissoni è direttore artistico di Alpi, Boffi, De Padova, Living Divani, Lema, Lualdi, Porro e Sanlorenzo, per i quali disegna diversi prodotti. Riconosciuto tra i maestri del design contemporaneo, lavora per numerosi marchi internazionali tra cui Alessi, Antrax, B&B, Bonacina1889, Cappellini, Cassina, Cotto, Fantini, Flos, Glas Italia, Golran, Illy, Janus et Cie, Kartell, Kerakoll, Knoll, Nerosicilia, Olivari, Salvatori, Tecno, Viccarbe.

Le realizzazioni di architettura più recenti comprendono The Middle House del gruppo Swire Hotel a Shanghai (2018), The Oberoi Al Zorah Beach Resort Ajman negli Emirati Arabi (2017), Oceana Bal Harbour, un condominio di 240 unità a Miami (2017), l’hotel Casa Fantini di 11 stanze sul lago d’Orta (2017), lo yacht SX76 ( 2018) e lo yacht SX88 di Sanlorenzo (2017), Roomers Hotel a Baden-Baden, con 130 camere e spa (2016), Conservatorium Hotel ad Amsterdam (2012), Mamilla Hotel a Gerusalemme (2009), la ristrutturazione dello storico Teatro Nazionale a Milano (2009) e le sedi delle attività produttive di Fantini spa (2018), Kerakoll Design Lab (2014), Glas Italia (2010) e Living Divani (2007).

I progetti in corso includono l’Hotel Park in Croazia, The Autograph Hotel e Residenze a Budapest, SLS Lux Hotel e Residenze a Washington D.C., The Ritz-Carlton Residences a Miami Beach, gli appartamenti di 45 Park Place a New York, l’hotel Hilton Tbilisi in Georgia, oltre a ville private ad Amsterdam, New York, Mumbai.

L’interesse di Lissoni per il mondo dell’arte lo ha condotto a disegnare varie esibizioni temporanee nel capoluogo lombardo: la stanza dedicata alle mostre del Museo Bagatti Valsecchi, inaugurata con “Il trittico di Antonello da Messina” (2015) fino all’allestimento “Il Museo dell’Innocenza di Orhan Pamuk” (2018), la retrospettiva del fotografo Giovanni Gastel, curata da Germano Celant, a Palazzo della Ragione (2016), l’antologia dedicata al pittore rinascimentale “Bernardino Luini e i suoi Figli” a Palazzo Reale (2014).La Fondazione Palazzo Te ha inaugurato a Mantova la mostra “Tiziano/Gerhard Richter-Il cielo sulla terra” in cui Piero Lissoni, con Lissoni Associati e Graph.x, ha curato l’allestimento, il progetto di identità visiva e il catalogo che accompagna la mostra (2018-2019).

Piero Lissoni ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Good Design Award, il Red Dot Award e il Compasso d’Oro ADI. È Consigliere di Amministrazione del Museo Nazionale MAXXI di Roma, è membro dell’Advisory Board del Politecnico di Milano e visiting professor. Fa parte inoltre come Socio Onorario di Altagamma International Council. – Ph ©Veronica Gaido –

www.lissoniassociati.com